Le origini della mozzarella di bufala PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 
Scritto da Flavio   
Giovedì 25 Giugno 2009 19:51

Fin dal XII secolo nel monastero di San Lorenzo di Capua producevano latticini di bufala offrendoli ai visitatori, in particolare ricotte e provatura (simile al provolone). Sembra che la mozzarella fosse un prodotto secondario della lavorazione di questi (meno apprezzata perchè non si conserva a lungo). Sempre a Capua nel '500 si vendevano mozzarelle nel mercato  e il nome mozzarella appare nel 1570 nell'Opera dello Scappi. A partire dal '600 compaiono le "bufalare" edifici circolari con un camino centrale dove si lavorava il latte di bufala (ottenendo mozzarella, ricotta, provatura) e nel '700 , grazie a Ferdinando IV di Borbone, nella Reale tenuta di Carditello (tra Napoli e Caserta) si producevano latte di bufala e mozzarelle che venivano vendute anche a Napoli. Dopo l'unità d'Italia infine si stabilì fra Napoli e Aversa la "Taverna" ovvero un mercato all'ingrosso di mozzarelle di bufala e ricotte.

Ma come si fa la mozzarella?

leggi la ricetta della mozzarella>

Joomla Templates and Joomla Extensions by JoomlaVision.Com
 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

keBuone Notizie